Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca San Salvario / Corso Guglielmo Marconi

Corso Marconi, ancora un no del comitato al parcheggio pertinenziale

I residenti hanno messo le mani avanti, ricordando l’inutilità dell’opera che prevede 368 box auto al costo di 38mila euro l’uno

Immagine di repertorio

Il comitato “Salviamo corso Marconi” è tornato a dire la sua sul noto progetto di realizzazione di un parcheggio pertinenziale in San Salvario.

Nel caso Palazzo Civico torni a prendere in mano le redini del parking sotterraneo, affidando i lavori alla Ll Torino, i residenti porteranno avanti un nuovo ricorso, tornando davanti al Tar.

Il 9 febbraio 2016, infatti, è stata revocata l'aggiudicazione alla Gestinord e il 13 aprile la Ll Torino,seconda in graduatoria, si è dichiarata interessata a subentrare. Poi sono intervenute le elezioni ed è cambiata la maggioranza a Palazzo Civico.

Nonostante la nuova amministrazione – spiegano dal comitato -, si sia dichiarata contraria al progetto e il vicesindaco Montanari abbia promesso di “trovare una soluzione” la concessione per il parcheggio è ricomparsa tra le intenzioni della Città”. 

Per sicurezza il comitato ha messo le mani avanti, ricordando il parere contrario della circoscrizione Otto, la sopravvenuta tutela sul corso del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, e l’inutilità – a loro dire - dell’opera che prevede 368 box auto al costo di 38mila euro l’uno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Marconi, ancora un no del comitato al parcheggio pertinenziale

TorinoToday è in caricamento