Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Centro

Parcheggiatori abusivi, proposto in Consiglio il reato di estorsione

L'ordine del giorno del gruppo Lega verrà discusso oggi in consiglio di circoscrizione 1 e prevederebbe un inasprimento delle pene conseguente alla sostituzione del reato di accattonaggio con quello di estorsione

E' un tema che si dibatte da tempo e tutti ne abbiamo avuto a che fare: si tratta dei parcheggiatori abusivi, quelle persone che richiedono un compenso senza aver di fatto compiuto alcun lavoro (dato che è difficile considerare tale l'indicazione dei posti auto liberi).

In realtà l'atteggiamento dei parcheggiatori abusivi è molto vario: c'è quello che chiede gentilmente la somma e quello che intimidisce il conducente dell'auto con minacce, cui seguono in alcuni casi anche atti di violenza unilaterale. Il consiglio della circoscrizione 1 si occuperà dell'argomento quest'oggi alle 17 e 30, grazie a un ordine del giorno presentato dal consigliere della Lega Nord Giovanni Vagnone.

Il testo sottolinea che il comportamento dei parcheggiatori abusivi è spesso più vicino al reato di estorsione che a quello di accattonaggio, il che si tradurrebbe in una punizione fino a dieci anni di reclusione. Il tema su cui si dibatterà in consiglio è proprio la possibilità di inasprire le pene previste attualmente,  "disincentivo troppo lieve" a detta del consigliere Vagnone. L'ordine del giorno è stato presentato tenendo conto del caro parcheggi che in centro ammonta a 2.50 euro, un costo già di per sé alto da sommare all'eventuale compenso abusivo.

"Il fenomeno dei parcheggiatori abusivi è accresciuto negli anni - commenta il consigliere Vagnone - e oggi coinvolge zone del centro come Piazza Arbarello, Piazza Carlo Felice, Corso Vittorio o piazza della Repubblica. E' importante discuterne in consiglio per risolvere il problema, soprattutto alla luce di alcuni casi di cronaca che negli ultimi tempi hanno colpito i cittadini". 

La liberatoria dovrebbe essere appoggiata dai consiglieri Pdl, ma sarà la maggioranza a decidere in definitiva l'approvazione o meno del testo; se approvato sarà poi valutato dal Sindaco, dall'assessore competente ed al comando della polizia e allora sapremo se la battaglia iniziata dal Carroccio si estenderà a tutto il territorio della città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggiatori abusivi, proposto in Consiglio il reato di estorsione

TorinoToday è in caricamento