Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Piazzale Valdo Fusi

Uscire dal parcheggio è un'impresa: "Non è accettata la nuova 5 euro"

Problemi nei parcheggi di Torino: le macchinette automatiche non accettano i nuovi 5 euro. E al Valdo Fusi o al Santo Stefano la situazione è sempre la stessa: per uscire bisogna arrangiarsi

Quando parcheggiare diventa un’odissea. Siamo al parcheggio Valdo Fusi: qui se si vuole lasciare l’auto, al ritorno bisogna pagare. E cominciano i guai: la macchine del parcheggio, infatti, non accettano tagli superiori ai 10 euro; peccato che quelli inferiori – i cinque euro – non siano accettati, perché la macchina non riconosce la nuova banconota.

Dunque, se non si hanno banconote cinque euro di vecchio taglio, allora bisogna ricorrere al personale del parcheggio. A trovarlo. Se si va di sera, chiaramente, il personale non c’è: e per uscire dal parcheggio bisogna andare a cambiare le banconote in un vicino negozio, sperando di trovarne aperti.

Stesso scenario al parcheggio Santo Stefano: “Meglio assicurarsi di avere il borsellino pieno, alla faccia dei diritti e della tecnologia del terzo millennio. Qui siamo ancora al livello dei juke box: niente moneta, niente macchina. Ultima risorsa: il bancomat o la carta di credito, sempre che, ed è già capitato, la macchinetta non rifiuti pure le tessere elettroniche”, dichiara il consigliere Silvio Magliano, coordinatore cittadino del Popolo della Libertà e vice presidente del Consiglio Comunale.

Magliano annuncia di voler presentare un’interpellanza. “Sarà un altro espediente della Giunta per incoraggiare l’uso dei mezzi pubblici o l’ennesima, tragicomica, prova della trascuratezza di una città “turistica” in tutto, anche nell’Amministrazione?”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uscire dal parcheggio è un'impresa: "Non è accettata la nuova 5 euro"

TorinoToday è in caricamento