menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcuni dei pappagalli ritrovati dai carabinieri forestali

Alcuni dei pappagalli ritrovati dai carabinieri forestali

Pappagalli rari finiscono in gabbia, quattro denunciati

Specie in via di estinzione

Erano chiusi in gabbie e voliere, i pappagalli rari e protetti individuati a Novara e nel torinese dai carabinieri forestali di Novara e dal nucleo Cites di Torino.

I costosi esemplari (alcuni raggiungono un valore di 20mila euro) erano nelle mani di alcuni collezionisti. Al termine dell’operazione i carabinieri forestali hanno sequestrato 40 pappagalli – per un valore totale di circa 100mila euro – e denunciato quattro persone, una a Novara e tre a Torino, per detenzione di specie Cites (minacciate da estinzione) e, per quelli tenuti in gabbia, maltrattamento di animali.

L’operazione “Giacinto”, presentata nel corso del riepilogo dell’attività 2018 dei carabinieri forestali piemontesi, non si può ritenere conclusa. Le indagini proseguono per capire da dove arrivano quegli animali, chi li ha “importati” in Italia e attraverso quale canale.

Il bilancio 2018 dei carabinieri forestali piemontesi, che hanno complessivamente elevato sanzioni per 4,2 milioni di euro, è di 32.377 controlli effettuati, 564 persone denunciate e 723 illeciti penali contestati. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento