Cronaca

Il Papa telefona a casa di un ragazzo distrofico "Sono Francesco e vorrei incontrarla"

Michel, un 15enne di Pinerolo, ha ricevuto questa mattina la chiamata dal Pontefice. Il ragazzo che soffre di distrofia muscolare aveva scritto una lettera al Vaticano appena due giorni fa

Una chiamata davvero singolare, di quelle che non capitano certo tutti i giorni. E così anche Michel, un ragazzo di 15 anni di Pinerolo che soffre di distrofia muscolare, potrà dire ai suoi amici e ai suoi genitori: “Papa Francesco mi ha chiamato per sapere come sto. E mi ha persino chiesto di incontrarlo”. E' quanto successo questa mattina alle ore 12.10 ad un giovane che solo due giorni fa aveva scritto in Vaticano, una lunga lettera indirizzata proprio al Pontefice.

E il Papa stesso non si è fatto alcun problema ad alzare la cornetta e a chiamare il 15enne, oggi sulla carrozzina a causa di gravi problemi di deambulazione. “Non mi sono emozionato molto – ha raccontato un sorridente Michel -. Papa Francesco mi ha messo subito a mio agio, non vedo l'ora di poter mettere questa mia storia su Facebook, per farla sapere a tutti i miei amici”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Papa telefona a casa di un ragazzo distrofico "Sono Francesco e vorrei incontrarla"

TorinoToday è in caricamento