Cronaca

Brioches industriali vendute come fresche, nei guai un panificio

Quattro persone sono state denunciate per frode commercio. Dai controlli dei Nas è risultato che le brioches vendute come artigianali erano in realtà congelate e riscaldate

Un panificio a conduzione familiare del torinese è finito sotto la lente di ingrandimento dei Carabinieri Nas per i croissant e le brioches servite al pubblico. Queste venivano vendute come di produzione artigianale propria.

Dai controlli effettuati invece è stato accertato che venivano acquistate e congelate in un freezer posto nel retrobottega e, la mattina, tirate fuori e scaldate.

Lo stratagemma permetteva di vendere croissant, triangoli, saccottini, bomboloni e treccine con vari ripieni a prezzi maggiori rispetto a quelli di mercato, frodando però il consumatore che avrebbe acquistato alimenti di qualità inferiore rispetto a quella dichiarata.

Per questa vicenda è scattata la denuncia per frode in commercio per quattro persone. I Carabinieri hanno inoltre sequestrato il freezer, al cui interno erano contenuti 60 chilogrammi di brioches congelate, anch'esse poste sotto sequestro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brioches industriali vendute come fresche, nei guai un panificio

TorinoToday è in caricamento