Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Il "fu Mattia Pascal" torinese: risulta morto, ma fa il panettiere a Nichelino

Nel 2010 aveva fatto presentare una dichiarazione dei redditi in cui era dichiarato morto. In realtà è vivo e vegeto e gestisce una panetteria: l'escamotage per frodare il fisco

Dal 2010 per lo Stato era morto, in realtà era vivo e vegeto e continuava a gestire una panetteria a Nichelino. Il "Fu Mattia Pascal" torinese è un uomo di 52 anni - Giovannni F. - scoperto a causa di un incidente avuto con la macchina.

L'auto, intestata alla moglie, era una Ford Escort non assicurata. Dopo lo scontro contro la palina segnaletica di un autobus a Nichelino, l'uomo era fuggito abbandonando il mezzo. La Polizia municipale inizia le ricerche di una persona che, secondo diverse testimonianza, al momento dell'incidente era all'interno della vettura.

Dopo essere risaliti alla moglie, proprietaria legale della macchina, i poliziotti hanno scoperto che al volante quel giorno c'era il marito della stessa che, con grande sorpresa degli agenti, risulta essere morto tre anni fa.

Le forze dell'ordine hanno così scoperto l'inganno messo in atto per non pagare le tasse. L'uomo è stato denunciato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "fu Mattia Pascal" torinese: risulta morto, ma fa il panettiere a Nichelino

TorinoToday è in caricamento