menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallone gonfiabile in piazza Vittorio, critiche per l'installazione

Quella "palla bianca" alta 16 metri ai torinesi proprio non piace. E' stata installata per permettere a Sony di pubblicizzare un nuovo smartphone nel fine settimana. Organizzato un presidio di protesta

Campeggia ormai da quasi tre giorni in piazza Vittorio Veneto, anche se in molti non hanno ancora capito cosa sia. Il grosso pallone gonfiabile è stato montato per ospitare un evento promozionale che si terrà nel fine settimana.

L'autorizzazione data dalla Giunta comunale all'installazione della "grossa palla" bianca alta 16 metri e larga 22 metri non è piaciuta però a tanti cittadini. In particolare l'altezza del pallone deturperebbe la bellezza di quei palazzi ancora visibili e non già coperti dalle pubblicità immense che accomunano diverse grandi città. Alcuni lamentano addirittura che dal ponte della Gran Madre non si riesce a vedere la Mole Antonelliana, il simbolo di Torino e la struttura più alta della città. Per non parlare di chi abita a pochi metri dall'installazione, costretto a vedere il sole solo in alcuni orari perché l'ombra creata è davvero tanta.

Ma cosa c'è o ci sarà all'interno del Dome (questo il nome del pallone)? Si sta allestendo un po' di tutto per il lancio di un nuovo smartphone griffato Sony. Tra le altre cose pare esserci posto anche per un piccolo campo da calcio, essendo proprio il marchio giapponese partner ufficiale della Uefa Champions League.

Sull'argomento ha voluto dire la sua Chiara Appendino, consigliera comunale del Movimento 5 Stelle in Comune di Torino e candidata sindaco alle prossime elezioni: "Un mese fa l'aula approvava una nostra mozione che impegnava Sindaco e Giunta a limitare il più possibile la concessione di deroghe al regolamento che prevede l’occupazione di suolo pubblico nelle piazze auliche - sottolinea Appendino -. Ci fu un ampio dibattito in Consiglio comunale che concordò, approvando anche una delibera di iniziativa consiliare. In questi giorni è spuntato un bubbone di plastica alto tre piani. È inaccettabile che le piazze, patrimonio di tutti, vengano deturpate in questo modo". 

Per sabato pomeriggio, a partire dalle ore 15, è stato organizzato un presidio di protesta proprio davanti al pallone gonfiabile. "Stop bubboni, difendiamo Torino", il nome dato alla manifestazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento