menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incidente costato la vita al consigliere Maggiora

L'incidente costato la vita al consigliere Maggiora

Troppi incidenti in corso Francia, ma rimuovere i paletti costerà 60mila euro

Il dibattito

Anni e anni di incidenti e ancora nessun intervento. La sicurezza del controviale di corso Francia è tornata argomento di discussione a Palazzo Civico grazie all'interpellanza presentata dal capogruppo dei Moderati Silvio Magliano.

Dopo la prematura scomparsa del consigliere del Pd della circoscrizione Tre Mattia Maggiora, morto all’età di 27 anni a causa di un tragico incidente stradale avvenuto a due passi da via Collegno, in molti hanno puntato il dito su quei paletti che riempiono il corso, considerati un’insidia pericolosissima.

Ieri l’amministrazione comunale, interpellata, ha detto la sua. Ma la notizia è destinata a far discutere. "Per rimuoverli servono 60mila euro – ha ribadito l’assessore alla Viabilità, Maria Lapietra -. Soldi che non abbiamo, senza contare che levarli non darà più sicurezza a quel controviale. Bisogna migliorare la manutenzione della strada, a cominciare da quel gradino che diventa un ostacolo per le bici e le moto".

Nel 2015  la giunta era partita con l'idea di rimuovere i dissuasori in ghisa. "Ma a due anni di distanza da quella notte - ha sottolineato Magliano - non sappiamo ancora cosa ne sarà di quel corso che non smette di mietere vittime. Adesso è arrivato il dietrofront, per intervenire su un gradino. Mentre quei dossi killer rimarranno ancora al loro posto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento