menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il palazzo non paga i suoi debiti e Smat minaccia di chiudere i rubinetti

Domattina le famiglie del civico 12 di via Montanaro potrebbero ritrovarsi senz'acqua. Metà condominio, infatti, non ha pagato alla Smat un vecchio debito di 800 euro

Domani alcune famiglie di via Montanaro 12, circa una decina, potrebbero ritrovarsi senz’acqua a causa di una morosità rilevata da Smat nell’ultimo trimestre dell’anno passato. Praticamente 800 euro di buco. Così l’azienda di corso XI Febbraio ha prima inviato una serie di solleciti ma la bolletta, con scadenza fissata allo scorso 7 aprile, non è mai stata pagata.

“Non avendo ricevuto risposta abbiamo collocato nella bacheca del palazzo l’avviso di sospensione dell’acqua potabile” spiegano da Smat. Il volantino è stato affisso nelle scorse settimane con una scadenza di venti giorni, proprio come prevede la legge. “Sì, ci sono dei morosi – spiega un residente -. Ma noi non possiamo rischiare che ci vengano chiusi i rubinetti”.

In aiuto delle famiglie anche il consigliere della Sei Fabrizio Genco.“Di questi tempi – continua Genco - non è pensabile che si sospenda l’erogazione dell’acqua, soprattutto per motivi di igiene pubblica. Un disagio a chi paga regolarmente”.

Ma domani qualcuno potrebbe pagare caro il mancato pagamento. “Invitiamo gli inquilini a parlare con l’amministratore per chiedere spiegazioni – concludono da Smat -. Sollecitandolo a prendere contatti con la nostra azienda per definire le modalità di pagamento”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento