Cronaca Nizza Millefonti / Via Ventimiglia, 225

Palazzo del Lavoro come una discarica: oltre i cancelli, solo degrado

In attesa di conoscere la sorte del palazzo di Italia '61, spazzatura e rampicanti sono i veri padroni dello stabile. Intanto si sta riducendo ad una sorta di terra di nessuno

Un immondezzaio. Palazzo del Lavoro si sta riducendo in una specie di discarica abusiva: triste degrado per quello che era uno dei simboli del quartiere Nizza Millefonti e di Italia ‘61.

Costeggiando il palazzo nel lato di corso Maroncelli si può vedere quanta spazzatura si stia accumulando all’interno della gigantesca struttura: evidentemente, qualcuno ritiene più “originale” disfarsi dei propri rifiuti lanciandoli oltre la cancellata, piuttosto che ricorrere ai “banali” cassonetti della spazzatura o alla discarica. Al di là dell’ironia, il degrado del palazzo è sempre più preoccupante.

Nei cortili c’è davvero di tutto: da vecchi elettrodomestici a indumenti, da scatoloni a sacchetti di ogni forma e genere. Il tutto semisommerso dalla boscaglia che sta prendendo possesso dei giardini del palazzo, conferendo ad uno dei più importanti edifici cittadini l’aria di una sorta di relitto dopo un naufragio.Naufragio che in realtà era stato quasi scongiurato: una società olandese aveva avanzato il progetto per trasformare Palazzo del Lavoro in un ipermercato del lusso. Ma, nonostante il parere favorevole del Comune, la shopville si è arenata, per il momento temporaneamente, nelle aule del tribunale. Il Tar ha di fatto bocciato il progetto, e adesso, in attesa del pronunciamento in merito del Consiglio di Stato, tutto è ancora fermo.

Intanto, Palazzo del Lavoro si sta riducendo ad una sorta di terra di nessuno. Erbacce, rampicanti e rifiuti la fanno da padroni, facendo sospirare la possibile riqualificazione della struttura. "La puliza degli interni e degli esterni del Palazzo del Lavoro è a carcico della società Gefim, proprietaria dell’immobile – commenta il coordinatore all’urbanistica e vicepresidente della Circoscrizione Nove, Massimiliano Miano – Tempo fa Gefim ha provveduto a pulire i marciapiedi che costeggiano la struttura. Se necessario richiederemo alla società di procedere nuovamente per una pulizia più accurata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo del Lavoro come una discarica: oltre i cancelli, solo degrado

TorinoToday è in caricamento