Palazzo Cisterna e Castelletto, in affitto i palazzi storici di Torino e San Mauro

I due bandi

Palazzo Cisterna

A Torino Palazzo Cisterna, a San Mauro il Castelletto: la Città metropolitana e il Comune di San Mauro cercano affittuari per due antichi palazzi, con l'obiettivo di trovare qualcuno che li protegga e li valorizzi al meglio, facendoli fruttare economicamente e mettendoli a disposizione di turisti, viaggiatori, pellegrini e ciclisti.

La manifestazione d'interesse per Palazzo Cisterna

Sede storica della ex Provincia, questo immobile di via Maria Vittoria 12 fu costruito nel 1675 per il marchese Flaminio Antonio Ripa di Giaglione, ma passò poco dopo alla famiglia Dal Pozzo della Cisterna. Ancora oggi visitato da scolaresche e gruppi di visitatori, Palazzo Cisterna è oggetto di una manifestazione d'interesse per la locazione lanciata dalla Città Metropolitana di Torino, ente a cui appartiene (in qualità di Provincia) da quando nel 1940 fu ceduto dal ramo Savoia di Aosta.

Chi vorrà prendere in affitto questo palazzo – superficie totale di 7900 metri quadri – ha tempo fino al 31 gennaio per manifestare il suo interesse alla Città Metropolitana e dovrà garantire l'apertura al pubblico e la manutenzione adeguata di immobile e arredi; nella proposta dovrà spiegare quale canone è disposto a pagare e per quanto tempo.

A questo link maggiori informazioni https://www.cittametropolitana.torino.it/istituzionale/patrimonio/dwd/affitti/05dic17/avviso_pubblico.pdf

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Serata di inferno sotto la pioggia in tangenziale: due incidenti, un morto e quattro feriti

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento