menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Sfilza di irregolarità nello stabile: carenze impiantistiche e diversi lavori edilizi abusivi

Ispezionate 15 unità immobiliari

Giovedì 12 aprile è stato effettuato un servizio di controllo interforze nello stabile di via Pianezza 4 finalizzato al controllo della permanenza irregolare sul territorio nazionale di stranieri, delle condizioni igienico sanitarie, di sicurezza strutturale e impiantistica nonché della conformità alle normative edilizie ed urbanistiche dopo numerose segnalazioni per problematiche legate alla sicurezza sociale. 
  
Nello stabile, di cinque piani fuori terra e di un piano interrato destinato a cantine, sono presenti 27 unità immobiliari di cui 5 con destinazione commerciale, ma di fatto utilizzate come abitazioni, 22 a destinazione abitativa e dislocate ai vari piani e 7 ad uso box e depositi. Nel corso del controllo sono state identificate 20 persone ed è stato revocato un permesso di soggiorno. 

Gli Agenti, insieme a tecnici, hanno proceduto all'ispezione di 15 unità immobiliari che si sono concretizzate con: 6 chiusure di contatori del gas metano per carenze impiantistiche; 3 rimozioni di bidoni GPL per carenze impiantistiche; 2 diffide all’uso di apparecchiature a gas per carenze impiantistiche; 3 illeciti penali per gravi irregolarità rilevate sugli impianti e/o apparecchiature a gas metano e/o alimentati da bidoni GPL; 5 diffide all’uso di apparecchiature elettriche per carenze impiantistiche; 1 furti di energia elettrica; 12 interventi edilizi abusivi per realizzazione di servizi igienici e tramezzature in vari locali; 1 cambi di destinazione d’uso da locali commerciali/magazzini ad uso abitativo; 2 notizie di reato ai sensi art. 650 C.P. per inottemperanza all’ordinanza di sgombero per inagibilità dell’alloggio.

Nei confronti degli abitanti e dei proprietari dello stabile sono state già emesse varie Ordinanze dagli uffici competenti per il ripristino dei manufatti. Tutte le irregolarità rilevate saranno trattate per l’adozione dei provvedimenti di ripristino alle conformità normative e sanzionatori. Gli illeciti a carattere penale saranno trasmessi con notizia di reato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino a cura della polizia giudiziaria operante del Comando.

Chi ha partecipato all’intervento

Agenti del Comando Sezione 4 San Donato Parella della Polizia Municipale, Agenti del Commissariato Polizia di Stato “Madonna di Campagna”, contingenti di rinforzo del Reparto Mobile di pubblica sicurezza e il Reparto Operativo Speciale di Polizia Municipale. Hanno partecipato all'intervento per i rilievi tecnici e i controlli di competenza anche il personale ispettivo del Servizio Igiene Edilizia Urbana della ASL TO-1, i tecnici del Servizio Sicurezza Impiantistica e Pronto Intervento, i tecnici della Vigilanza Edilizia del Comune di Torino, personale tecnico appartenente alle Società AES e IRETI. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento