menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La palazzina abbandonata di via Borgoticino

La palazzina abbandonata di via Borgoticino

La palazzina ospita i disperati: doveva diventare un poliambulatorio

L'edificio di via Borgo Ticino, sgomberato già un anno fa, è stato di nuovo occupato dagli sbandati. Ma l'assessore Tedesco assicura: "Interverremo al più presto"

È passato poco più di un anno da quando il Comune di Torino ha sgomberato e ripulito l'edificio occupato da disperati in via Borgo Ticino ed ora ci risiamo. Il fabbricato a due piani, che sorge a fianco dell'ASLTO2 a cui nel 2004 era stata data in concessione, avrebbe dovuto ospitare un grande poliambulatorio ma i soldi dalla Regione non sono mai arrivati e nel 2013 la struttura è tornata in mano alla Città.

Ora l'edificio risulta essere abbandonato e dopo l'intervento di sgombero di un anno fa, ora i residenti lamentano nuovamente gli stessi problemi. Lo stato di degrado infatti è evidente: le finestre hanno i vetri rotti, le erbacce nel cortile sono cresciute senza controllo e il retro dell'edificio si presenta come una discarica a cielo aperto. Ma è soprattutto la questione della sicurezza che preoccupa.

La palazzina è occupata da persone senza fissa dimora tra cui anche tossicodipendenti e sbandati e l'incolumità di chi vive in zona è messa a dura prova. Di tanto in tanto si verificano infatti, in pieno giorno, episodi di aggressione nei confronti dei passanti da parte di individui che occupano l'edificio di via Borgo Ticino, in evidenti condizioni di ubriachezza.


La questione, per la seconda volta, è stata oggetto di un'interpellanza presentata da Silvio Magliano, vice presidente vicario del Consiglio Comunale: "Il locale verrà sgomberato a breve ma sul suo futuro io non ho alcun potere decisionale - ha assicurato l'assessore alla Polizia Municipale Giuliana Tedesco -. Aumenteremo i passaggi dei vigili in zona, durante il giorno, per tutelare i cittadini".

E si spera che questa volta l'edificio sia tenuto sotto controllo soprattutto se, come è stato ipotizzato, l'ASL che risiede nella palazzina accanto e che è attualmente ancora in uso, verrà trasferita. Per evitare che la situazione degeneri e che malviventi e sbandati possano occupare anche questo spazio, una soluzione da valutare potrebbe essere quella dell'abbattimento.
  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento