Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Lingotto / Via Monte Pasubio

Palazzi troppo alti a Lingotto: illuminazione, smog e viabilità i problemi

I genitori della zona e gli insegnanti delle due scuole di via Monte Pasubio hanno raccolto 410 firme in segno di protesta. “Un progetto di questo calibro rischia di danneggiare il quartiere

Il progetto “Lotto Guala” non sembra voler attirare le simpatie dei residenti del quartiere Lingotto. Il comitato di quartiere, autore di una petizione sull’argomento, ha deciso di opporsi alla realizzazione di alcuni palazzi di sette piani.

Parliamo di un’area di 15mila metri quadri circa delimitata tra corso Traiano e le vie Casana, Guala e Monte Pasubio che potrebbe presto essere stravolta per far fronte alla costruzione di un polmone verde e di nuove unità abitative. Salvo il giardino al quartiere preoccupa l’arrivo di nuove unità abitative. E soprattutto preoccupa l’altezza delle palazzine.

Tra i 410 firmatari della petizione figurano anche i genitori e gli insegnanti della scuola materna Keller e dell’asilo nido Mafalda. Le nuove costruzioni, infatti, rischiano seriamente di avere un forte impatto sulle due strutture scolastiche.

Disagi che si potrebbero tradurre facilmente in inquinamento acustico, mancanza di illuminazione dovuta all’altezza degli edifici, smog e problemi di viabilità. Tutte motivazioni comprensibili. “Un progetto di questo calibro rischia di danneggiare il quartiere – spiega Simona Alfiero, una delle prime firmatarie –. Innanzitutto l’altezza degli edifici comprometterà l’illuminazione nelle aule già alle prime ore del mattino. Proprio il momento in cui i bambini sono solitamente impegnati nelle attività didattiche. Senza contare che il sole non filtrerà nemmeno sul vicino giardino e questo in inverno provocherà non pochi disagi”.

Tra le richieste figura la modifica al piano regolatore. “Vogliamo che l’altezza dei palazzi su via Monte Pasubio venga abbassata – chiosa Fabio Baravalle, un altro residente del Lingotto -. Faremo persino affidamento alla convenzione dei dritti del Fanciullo se questo potrà aiutarci a salvare le nostre scuole”.

Dello stesso avviso anche il consigliere comunale del Pdl Andrea Tronzano. “Non sovraccarichiamo quella zona – replica Tronzano -. Ascoltiamo il parere dei residenti e proviamo a ridisegnare la zona senza creare scompensi alle famiglie del borgo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzi troppo alti a Lingotto: illuminazione, smog e viabilità i problemi

TorinoToday è in caricamento