rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Borgo Po / Strada del Righino

Dalla vacanza assiste al furto in casa, grazie a un'app la proprietaria consegna i ladri alla polizia

Arrestati due rumeni che stavano per dileguarsi con una valigia contenente diversi monili in argento

Una donna, fuori Torino per vacanza, grazie ad un’applicazione istallata sul proprio smartphone ha notato dei movimenti all’interno della sua villa in strada del Righino. Due uomini, indisturbati, stavano frugando fra le sue cose. 

La signora ha subito contattato il 113 che ha inviato sul posto gli agenti. Gli operatori hanno trovato i ladri ancora dentro l’abitazione.

Gli agenti, entrati all’interno della sala lavanderia, hanno scoperto un ragazzo, un cittadino rumeno di 22 anni, nascosto dietro un’asse da stiro poggiata al muro, mentre all’interno dell’impianto riscaldamento si era nascosto un altro ragazzo, anch’egli rumeno di 27 anni. Quest’ultimo era immerso nell’acqua sotto i tubi dell’autoclave. 

L’intera casa era già stata messa a soqquadro, le centraline dell’impianto antifurto staccate e una valigetta appoggiata sul tavolo, contenente diversi monili in argento, era già pronta per essere portata via. 

I due sono stati arrestati per il reato di furto in abitazione aggravato in concorso. A carico di entrambi numerosi precedenti specifici. Inoltre, il ventisettenne è stato anche denunciato in quanto inottemperante al divieto di ritorno nello Stato italiano.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla vacanza assiste al furto in casa, grazie a un'app la proprietaria consegna i ladri alla polizia

TorinoToday è in caricamento