Cronaca Aurora / Via Perugia

Spara al figlio in un bar, ma la pistola si inceppa

Era andato per regolare i conti con l'ex moglie e col ragazzo, accusato di tenere sempre le sue parti

Immagine di repertorio

Si è presentato nel bar della ex moglie gestito anche dal figlio 20enne con l'intento di 'discutere' delle attività di famiglia. Nel corso della lite ha estratto una pistola con cui ha cercato di sparare al giovane senza riuscirci: l'arma si è inceppata e lui è fuggito lasciandola a terra.

E' stato poi individuato dalla polizia ai Docks Dora di via Perugia, poco distante dal luogo dell'accaduto, dove è stato arrestato.

L'episodio risale allo scorso 8 marzo e ha come protagonista un italiano di 46 anni ritenuto responsabile di stalking nei confronti dei propri familiari che erano perseguitati da tempo con minacce di morte e aggressioni di vario tipo. L'uomo, in carcere da 20 giorni, è stato anche raggiunto da un ordine di custodia cautelare spiccato dal gip del tribunale lo scorso martedì.

La pistola, il giorno dell'accaduto, è stata recuperata e buttata via dal figlio 13enne della coppia, che ha assistito alla scena. L'aggressore accusava il figlio maggiore di prendere sempre le parti della madre nelle loro discussioni.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara al figlio in un bar, ma la pistola si inceppa

TorinoToday è in caricamento