rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Alti livelli di ozono in Piemonte, venerdì è allerta arancione

I consigli per le categorie più sensibili

Il Piemonte continua ad essere interessato da un promontorio di alta pressione di origine nordafricana che garantisce tempo stabile ed in gran parte soleggiato per i prossimi giorni.

Già da martedì 22 agosto Arpa ha registrato dei superamenti della soglia dei livelli dell’ozono su gran parte della Regione. L’allerta, ora gialla, venerdì sarà arancione (livello 2) nella zona centro-meridionale e centro-settentrionale del Piemonte, con esclusione dell’alta valle di Susa.

Le categorie più sensibili, cioè bambini, anziani, asmatici, bronchitici cronici, cardiopatici, devono evitare di svolgere attività fisica anche moderata all'aperto, in particolare nelle ore più calde e di massima insolazione della giornata.

I soggetti mediamente sensibili come gli adolescenti, devono evitare di svolgere all'aperto attività fisica intensa, come ad esempio correre, in particolare nelle ore più calde e di massima insolazione della giornata.

Anche i soggetti meno sensibili, come gli adulti sani, devono evitare di fare sforzi fisici all'aperto nelle ore più calde e di massima insolazione della giornata.

Si consiglia a tutta la popolazione di integrare la propria dieta con cibi contenenti sostanze antiossidanti: pomodori, peperoni rossi e verdi, patate, cavoli, broccoli, verdure a foglia verde, agrumi, fragole, meloni (Vitamina C), fegato, uova, asparagi, avocado, noci, mandorle, germe di grano, farina di grano intero, olio di oliva, olio di arachidi, olio di germe di grano, olio di fegato di merluzzo (vitamina E), pollo, rognone, fegato, tonno, molluschi, pomodori, broccoli, cavoli, cipolle, funghi, cereali integrali, noci del Brasile, lievito di birra, germe di grano (selenio).
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alti livelli di ozono in Piemonte, venerdì è allerta arancione

TorinoToday è in caricamento