Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Sono ottici ma fanno gli oculisti: 10 indagati per professione abusiva

Blitz del Nas

Immagine di repertorio

Cinque ottici di Torino e altri cinque della provincia (Chieri, Riva presso Chieri, Castagnole Piemonte e Pinerolo) sono indagati dalla procura generale per esercizio abusivo della professione di oculista.

L'inchiesta, partita da un esposto presentato nell'agosto 2016 dall'avvocato Riccardo Salomone per conto della Società Oftalmologica Italiana, è stata condotta dai carabinieri del nucleo antisofisticazione (Nas) che hanno scoperto, all'interno dei negozi, "dispositivi medici utilizzati esclusivamente per la misurazione della pressione intraoculare per la diagnosi di gravi e pericolose malattie oculari come il glaucoma". In sostanza, strumenti utilizzabili soltanto da oculisti.

Il fascicolo è stato aperto nell'ottobre 2017 dall'avvocato generale Giorgio Vitari. Le perquisizioni sono state eseguite nel novembre successivo.
I macchinari, inizialmente sequestrati, sono stati dissequestrati ieri, mercoledì 7 febbraio 2018, dopo che il Tribunale del riesame ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati Roberta Sisimbro e Fabrizio Mastro, secondo cui non ne è stato dimostrato l'uso da parte degli ottici indagati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sono ottici ma fanno gli oculisti: 10 indagati per professione abusiva

TorinoToday è in caricamento