Cronaca Vanchiglia / Corso Regina Margherita, 8

Anche Sel si schiera contro la chiusura dell'ospedale Gradenigo

Monica Cerutti: "Sel aderisce alla manifestazione a sostegno del Gradenigo. Cavallera si adoperi per evitare la chiusura"

Alla protesta di medici e infermieri contro la vendita dell'ospedale Gradenigo si aggiunge anche il gruppo regionale di Sinistra Ecologia Libertà con Vendola, che aderisce alla manifestazione di sabato prossimo.

La consigliera Monica Cerutti conosce bene la situazione della struttura ospedaliera di corso Regina Margherita 8 e vorrebbe evitare un "Valdese bis". "Siamo molto preoccupati che Torino possa perdere anche l'ospedale Gradenigo - dice Cerutti -. Si tratta di un ospedale importante per la nostra città e ci chiediamo se non ci siano ancora i margini per evitare la svendita".

La situazione politica della Giunta regionale attuale, in attesa del giudizio della Consiglio di Stato sul ricorso contro la sentenza del Tar sull'annullamento delle scorse elezioni regionali, rischia di lasciare da parte il problema Gradenigo e di portarlo inesorabilmente alla vendita. "Purtroppo lo stallo politico attuale non permette l'operatività normale che dovrebbe avere una Giunta regionale - ammette ancora Cerutti -, ma siamo convinti che l'assessore (Cavallera, ndr) dovrebbe adoperarsi lo stesso perché si eviti la chiusura di un punto ospedaliero centrale per il sistema sanitario regionale, oltre che per esigere la salvaguardia dei livelli occupazionali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Sel si schiera contro la chiusura dell'ospedale Gradenigo

TorinoToday è in caricamento