rotate-mobile
Cronaca

Polizia penitenziaria: "Bloccata la fornitura di uniformi, ora siamo in mutande"

La protesta dell'Osapp

Non si placa la querelle sull'abbigliamento della polizia penitenziaria nelle carceri di Torino e Ivrea.

"Dopo svariati anni di ritardo e dopo numerosi e tutt’altro che 'sereni' solleciti, si è riunita quest’oggi la commissione paritetica per il vestiario - racconta Leo Beneduci, segretario generale dell'Osapp -. Si è appreso che sarebbe in corso l’iter contrattuale per la fornitura di 20mila tute di servizio estive, 25mila scarponcini e 5mila tute di servizio invernali, mentre la fornitura di 40mila uniformi ordinarie sarebbe stata contestata in sede di collaudo, per cui sussiste la discreta probabilità che per tali forniture la disponibilità effettiva non possa aversi prima dei prossimi due-tre anni (sic!) e con il risultato inevitabile che la polizia penitenziaria possa essere presto ridotta, letteralmente, in mutande anche dal punto di vista del vestiario, come già accade dal punto di vista dell’organizzazione e della gestione".

La commissione si riconvocherà il prossimo 18 settembre, "a conferma della volontà del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria di non affrontare ancora compiutamente il problema", tuona Beneduci.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia penitenziaria: "Bloccata la fornitura di uniformi, ora siamo in mutande"

TorinoToday è in caricamento