Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Piazza Emanuele Filiberto

Cascina Quadrilatero, un orto urbano nel cuore della movida torinese

L'orto botanico sarà aperto tutti i giorni per chiunque voglia coltivare e servirsi del raccolto. Ogni mercoledì ospiterà il mercato bio di "Campagna amica"

Un vero e proprio orto botanico condiviso, da oggi fruibile da tutti i cittadini per la coltivazione di erbe, frutta ed ortaggi di stagione.

E' questo il "Cascina Quadrilatero", un progetto di agricoltura sociale nato per ridare vita e dignità ad una delle zone più "buie" di Torino, piazza Emanuele Filiberto. Nel cuore della movida torinese, piazza Emanuele Filiberto è stata per tempo teatro di illegalità: veniva, infatti, utilizzata dai tossicodipendeti come punto di riferimento e di ritrovo.

E proprio da qui è partito il progetto, con la bonifica dello spazio da siringhe ed erbacce: grazie alla collaborazione degli abitanti del quartiere, della Coldiretti e della Città di Torino, la piazza si è ben presto trasformata in un vero e proprio orto ospitante coltivazioni di menta, basilico, zucchine, pomodori e frutta varia.

(L'articolo continua dopo la gallery - foto della pagina Facebook "Cascina Quadrilatero")

"L'orto - spiega Michele Mellano, presidente di Coldiretti Torino - rimarra' chiuso soltanto nelle ore notturne. Gli abitanti potranno accedervi quando vorranno e saranno liberi di prendere ortaggi e spezie, a condizione che i quantitativi non siano eccessivi".

Ma non solo, perchè "Cascina Quadrilatero" ospiterà ogni mercoledì i banchi del mercato bio di "Campagna amica" che generalmente si tiene nei giardini "La Marmora".

Importante, inoltre, la collaborazione con alcuni ristoratori: "A turno - continua Mellano - ogni settimana uno dei ristoranti della zona inserira' nel menu' un piatto preparato con frutta e ortaggi acquistati dal nostro orto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina Quadrilatero, un orto urbano nel cuore della movida torinese

TorinoToday è in caricamento