menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multata per una sigaretta gettata a terra: “In via Chiesa il vero problema è la sicurezza”

Parla Ornella, prima torinese a ricevere una sanzione dall'entrata in vigore della legge: "Qui accadono scippi, risse e c'è un piromane che incendia le auto. Il mio gesto era provocatorio"

“Mi hanno multata per una sigaretta, ma qui i veri problemi sono altri!”. Non ci sta Ornella Rovetto, titolare di una ferramenta in via Chiesa della Salute e da ieri divenuta - suo malgrado - famosa per essere stata la prima torinese a ricevere una sanzione per aver gettato a terra un mozzicone di sigaretta dall'entrata in vigore della legge.

“L’ho fatto di proposito - dice - perché questa via è degradata e merita attenzione. Di notte c’è un piromane che da mesi incendia auto nelle vie laterali, gli scippi sono frequenti e, ogni qual volta si verifica un temporale, la strada si allaga perché i tombini non funzionano”. 

Tuttavia Ornella a passare per una vandala proprio non ci sta: “Sia chiaro, io a questa via ci tengo. Da anni metto un posacenere fuori dal negozio, chiamo l’Amiat per rifiuti non miei e pulisco anche il vomito degli ubriachi che frequentano alcuni bar di zona, dove ogni tanto scoppia qualche rissa”. 

La signora entra poi nel merito della discussione che ha provocato la multa: “Io non protestavo per le contravvenzioni alle macchine in doppia fila, ma a quelle comminate ai furgoni preposti al carico/scarico, i quali non possono fermarsi a fare il loro lavoro perché la loro piazzola è perennemente occupata dalle auto”. Discussione che, a un certo punto, si è improvvisamente animata quando Ornella ha fatto presente ai vigili i problemi di sicurezza legati alla via: “Mi hanno risposto che il loro lavoro è quello di fare le multe - spiega - al che, sconfortata, ho gettato la sigaretta per terra e ho provocatoriamente detto loro ‘bene, allora mi multi per questo’ e così è stato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento