Orio Canavese, ferito da due colpi di pistola il gestore di un bar

Il gestore del bar all'interno del centro sportivo di Orio Canavese, in provincia di Torino, è stato ferito da due persone a volto coperto. Indagano i carabinieri

Due colpi d'arma da fuoco nel cuore della notte. Il gestore del bar all'interno del centro sportivo di Orio Canavese, in provincia di Torino, è stato ferito da due persone a volto coperto. Alberto B., di 41 anni, è stato trasportato in ambulanza all'ospedale di Ivrea, dove è ricoverato in prognosi riservata per le ferite alla spalla destra e nella zona lombosacrale. I sanitari lo hanno dichiarato fuori pericolo. Indagini in corso da parte dei carabinieri. I due aggressori dopo aver esploso i due colpi d'arma da fuoco sarebbero scappati a piedi verso il centro di Orio Canavese.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Delirio in tangenziale: si scontrano auto, furgone e tir. Code di dieci chilometri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento