Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

La metro torna al suo orario normale, Fassino critica la scelta di Gtt

Il primo cittadino non vuole più che i trasporti pubblici riducano l'orario nella settimana centrale di agosto. Una scelta che penalizzerebbe non solo i turisti, ma anche i torinesi che rimangono in città

Dal 9 agosto, e fino a ieri, la metropolitana di Torino ha avuto un orario estivo ridotto. Inizio delle corse alle ore 7, ma soprattutto chiusura anticipata - tutti i giorni - alle 21.30. Una cosa che ha fatto andare su tutte le furie il primo cittadino Piero Fassino che da sempre vuole dare un tocco internazionale alla città, attirando turisti in tutto l'anno, estate compresa. Ma se il trasporto pubblico è limitato, i servizi non aiutano di certo l'intento del sindaco.

Ed ecco che viene fatta una promessa: dal prossimo anno non si assisterà più a limitazioni di metropolitana, bus e tram. Una decisione presa non solo per i turisti, ma anche per tutti i torinesi che nella settimana centrale di agosto non sono andati in vacanza e che, da quanto si apprende dai numeri, sono molti di più rispetto a dodici mesi fa.

La Gtt ha provato a difendersi mostrando il netto calo di passeggeri del mese in corso, passato da una media di 150mila al giorno a meno della metà, ma non c'è stato verso di far cambiare idea a Fassino. In più il prossimo anno a Milano c'è l'Expo 2015, un evento molto importante anche per il Piemonte perché dovrebbero arrivare in regione almeno 6 milioni di persone, quindi è importante avere una città con i servizi al completo e che si presenti come sempre al servizio dei cittadini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La metro torna al suo orario normale, Fassino critica la scelta di Gtt

TorinoToday è in caricamento