Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Pozzostrada / Corso Francia

Tesoriera aperta 24 ore su 24, dal Comune niente soldi per la chiusura notturna

Il servizio di chiusura notturna è, invece, molto importante perchè protegge le strutture all'interno del parco da episodi di vandalismo

I cancelli della Tesoriera rimarranno aperti tutto il giorno. E' questo il futuro che attende il parco monumentale di corso Francia, protetto da sempre da vandalismi e fenomeni di microcriminalità grazie al servizio di chiusura notturna che, tuttavia, il Comune non può più permettersi.

Il costo del servizio, che terminerà il 15 settembre, si aggira, infatti, intorno ai 5mila euro l'anno, una cifra che i piani alti non riescono più a spendere.

Il controllo del parco, prima gestito da un custode, è stato affidato in questi anni ad una ditta di vigilanza che prima di chiudere i cancelli controlla che all'interno della struttura non ci sia più nessuno. Dal 15 settembre, invece, la Tesoriera rimarrà aperta 24 ore su 24, con il rischio che crescano inesorabilmente gli episodi di vandalismo. Un bel problema dato che all'interno del parco vi sono una biblioteca musicale, un asilo e la sede del Cai.

Tra i frequentatori del parco cresce la preoccupazione, soprattutto perchè le mura di recinzione che lo proteggono potrebbero paradossalmente trasformarsi in un nascondiglio per spaccio e cattive frequentazioni.

Impaurito anche il presidente della Circoscrizione 4, Claudio Cerrato, che chiede al Comune di fare marcia indietro finchè non si sarà trovata una soluzione più equilibrata. Tra le proposte quella di affidare il servizio di apertura e chiusura dei cancelli a qualche associazione del territorio o a qualche privato.

Una soluzione che, tuttavia, dovrebbe arrivare in tempi strettissimi anche perchè il 15 settembre è dietro l'angolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tesoriera aperta 24 ore su 24, dal Comune niente soldi per la chiusura notturna

TorinoToday è in caricamento