Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Centro / Via Montebello

La Mole si spegne: anche Torino ha partecipato a "L'ora della Terra"

Luci spente nei principali simboli del capoluogo piemontese. È rimasta al buio anche la Mole per l'Ora della Terra di WWF, lo scorso 31 marzo

È  stata la più grande mobilitazione globale contro i cambiamenti climatici. L’Ora della Terra WWF ha dato il via lo scorso 31 marzo a un emozionante giro del mondo a luci spente attraverso tutti i fusi orari. Si è voluto così “lanciare” una chiamata all’azione, supportata anche dal video-messaggio del segretario delle Nazioni Unite Ban-ki Moon, ai 2 miliardi di persone e alle migliaia di città, istituzioni, comunità ed imprese che in tutto il mondo parteciperanno all’evento, perché si impegnino subito in azioni concrete per fermare i cambiamenti climatici e garantire un futuro sostenibile, e quindi la vita, alla nostra civiltà e alla natura. 

La città di Torino ha risposto all’appello partecipando all'iniziativa. Dalle 20.30 il monumento simbolo della città, la Mole Antonelliana, è rimasta a luci spente. Si sono spente per la prima volta anche le luci decorative di quattro ponti: Ponte Balbis (Molinette), Ponte Vittorio Emanuele II (Piazza Vittorio), Ponte Umberto I (Corso Vittorio Emanuele), Ponte Regina Isabella (Corso Dante). 
 
Sulla scia di queste iniziative Wwf Italia ha poi promosso il premio Reinventiamo le città: il servizio torinese di bike sharing ToBike è stata una delle nove buone pratiche per l’ambiente vincitrici del premio. Oggi TOBike conta su 72 stazioni attive con 720 biciclette, 16.000 abbonati e una media di circa 3000 prelievi al giorno: nei prossimi anni, grazie ai finanziamenti già stanziati, il servizio sarà ampliato a 200 stazioni. 
 
Hanno aderito a L’Ora della Terra altre città piemontesi: Vinchio (AT, spegnimento piazza San Marco), Manta (Cn, Spegnimento Castello della Manta), Caravino (TO, Spegnimento Castello di Masino), Strambino (TO), Novara (spegnimento Ossario della Bicocca), Borgo Ticino (NO), Domodossola (VB, Spegnimento parziale del Borgo della cultura), Selve Marcone (BI), Alagna Valsesia (VC), Castigliole Saluzzo (CN), Robilante (CN), Castelnuovo Belbo (AT), Bruzolo (TO), Robassomero (TO), Collegno (TO).

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Mole si spegne: anche Torino ha partecipato a "L'ora della Terra"

TorinoToday è in caricamento