menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoravano di notte e in nero in fabbrica, ma per l'Inps erano in malattia

Il fatto a Lanzo, in una ditta che produce sacchetti e guanti di plastica

Lavoravano di notte e in nero in fabbrica per eludere i controlli dell’Inps, e di tutto questo l’ente era completamente all’oscuro. I certificati di malattia, infatti, raccontavano un’altra versione: spiegando che gli operai non potevano recarsi al lavoro.

Il fatto a Lanzo torinese, in una ditta che produce sacchetti e guanti di plastica per la grande distribuzione. A scoprire la truffa, dopo otto mesi di indagine, è stata la guardia di finanza che ha denunciato i due fratelli titolari dell’azienda.

Le persone su cui la Gdf sta effettuando le verifiche sono 25, italiani e rumeni irregolari. Di questi 13 in nero, gli altri assunti ma con compensi fuori busta paga. Oppure dati per malati. L’azienda ha ricevuto una sanzione di 740mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento