menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza Carignano, un cavallo si erge solitario tra la folla

Una strana struttura si erge solitaria davanti a Palazzo Carignano, nel pieno centro cittadino. Ma cos'è davvero quello che pare essere solo un agglomerato casuale di assi in legno?

odino-2

Una bizzarra struttura si erge ai piedi di Palazzo Carignano, tra il pullulare di cittadini e turisti che s'interrogano sul suo significato. La struttura, che supera abbondantemente gli otto metri, attira la curiosità dei cittadini: vi si avvicinano affascinati per leggere lo striminzito pezzo di carta affisso ad uno degli assi in legno e che, in inglese, racconta la storia dell'opera.

Quello che pare essere soltanto un agglomerato di assi in legno, è Sleipnir 1861, il mitico destriero di Odino, o meglio noto come "cavallo di Odino", un animale dotato di otto zampe, il migliore cavallo al mondo, in grado di cavalcare la forza delle acque, la terra ed attraverso tutti gli altri mondi.

In Piazza Carignano ha posato i suoi zoccoli, per il Salone Internazionale del Libro, nell'ambito di "paesaggio 0.3" a cura del Salone Off e la sua realizzazione è dedicata, come si evince dal nome, alla nascita d'Italia e non a caso ha scelto questo piccolo angolo di paradiso, incastonato tra i palazzi di città: Palazzo Carignano, infatti, è stata la prima sede del Parlamento nel nostro Paese.

L'opera è di Duilio Forte, un'artista contemporaneo amante della mitologia norrena da dove, appunto, ha origine il mito di Odino, il dio più forte tra tutte le divinità ed stata realizzata attraverso il supporto di AtelierFORTE e con la collaborazione di Opera Art Solution di Guido Galimberti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento