Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Crocetta / Corso Re Umberto

Uccisa in casa per soli 15 euro: l'omicida è un ragazzo di 18 anni

La donna di 77 anni, rapinata il 17 dicembre da un romeno, è morta a causa della caduta successiva al furto. Gli agenti hanno individuato il colpevole grazie al cellulare della vittima

L'hanno uccisa per soli 15 euro, quei pochi spiccioli che la signora aveva nella sua borsetta. Per l'omicidio di Margherita Crivello, la donna di 77 anni rapinata lo scorso 17 dicembre, è stato arrestato un ragazzo romeno di appena 18 anni. Il giovane, fermato dalle forze dell'ordine, ha confessato spiegando quello che era successo.

Chiara agli investigatori è poi risultata la dinamica: la donna è stata spintonata dentro casa per il telefonino e i soldi, buttata a terra nell'ingresso del proprio alloggio in corso Re Umberto. La caduta accidentale si è poi rivelata un omicidio. L'anziana ha battuto violentemente la testa, riportando anche fratture a un braccio e a una gamba. Ed è morta otto ore dopo al Mauriziano.

L'omicida è stato incastrato in un modo molto banale, grazie al cellulare rubato alla vittima: le forze dell'ordine l'hanno individuato quando il ragazzo lo ha accesso. Acciuffarlo è stato poi un gioco da ragazzi. Sul caso ecco i commenti della Lega Nord. Il leader Matteo Salvini ha twittato "A Torino pensionata aggredita e uccisa per un furto da 15 euro. Il colpevole è stato preso, è un giovane di 18 anni. Un Rom. Che strano". Il segretario piemontese Roberto Cota ha invece chiesto lo sgombero dei campi nomadi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccisa in casa per soli 15 euro: l'omicida è un ragazzo di 18 anni

TorinoToday è in caricamento