Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Giaveno

Omicidio a Giaveno: uccide il figlio a martellate e poi si toglie la vita

Un uomo di 48 anni ha ucciso il figlio di 18 anni a martellate e poi si è suicidato con un coltello. La tragedia è avvenuta a Giaveno questa mattina. I motivi del gesto folle sono ancora sconosciuti

Tragedia a Giaveno. Un commerciante di 48 anni, Adriano Maero, ha ucciso a martellate il proprio figlio diciottenne nella propria abitazione e poi si è tolto la vita con nove coltellate, dopo essersi anestetizzati con dell'etere. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Comando Provinciale di Torino.

Secondo la ricostruzione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Torino l'uomo ha commesso il delitto poco prima dell'alba, mentre la moglie era fuori casa, uscita da poco per andare dalla madre. Maero ha preso un martello e ha colpito ripetutamente il figlio William, di 18 anni, uccidendolo nel letto. Poi ha preso un coltello da cucina e si è tolto la vita lui stesso.


La tragedia si è consumata proprio nell'abitazione nella quale i due vivevano, a Giaveno. E' stata la donna, rincasando intorno alle otto per preparare la colazione al figlio, a trovare William privo di vita e il marito agonizzante. La donna è stata ricoverata in ospedale in stato di choc.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Giaveno: uccide il figlio a martellate e poi si toglie la vita

TorinoToday è in caricamento