Omicidio a Giaveno: uccide il figlio a martellate e poi si toglie la vita

Un uomo di 48 anni ha ucciso il figlio di 18 anni a martellate e poi si è suicidato con un coltello. La tragedia è avvenuta a Giaveno questa mattina. I motivi del gesto folle sono ancora sconosciuti

Tragedia a Giaveno. Un commerciante di 48 anni, Adriano Maero, ha ucciso a martellate il proprio figlio diciottenne nella propria abitazione e poi si è tolto la vita con nove coltellate, dopo essersi anestetizzati con dell'etere. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Comando Provinciale di Torino.

Secondo la ricostruzione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Torino l'uomo ha commesso il delitto poco prima dell'alba, mentre la moglie era fuori casa, uscita da poco per andare dalla madre. Maero ha preso un martello e ha colpito ripetutamente il figlio William, di 18 anni, uccidendolo nel letto. Poi ha preso un coltello da cucina e si è tolto la vita lui stesso.

La tragedia si è consumata proprio nell'abitazione nella quale i due vivevano, a Giaveno. E' stata la donna, rincasando intorno alle otto per preparare la colazione al figlio, a trovare William privo di vita e il marito agonizzante. La donna è stata ricoverata in ospedale in stato di choc.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

  • La mentuccia, l'erba aromatica buona e salutare

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento