rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Strambino / Via Don Giacomo Ciocchetto

Omicidio-suicidio a Strambino: prima uccide la compagna con un colpo di pistola e poi si toglie la vita con la stessa arma

Allarme lanciato dai parenti, che non avevano loro notizie da alcuni giorni

Tragedia, questa mattina, martedì 18 gennaio 2022, in una cascina di via Don Ciocchetto a Strambino, dove sono stati trovati due cadaveri. Corrado Aramino, 71 anni, ha ucciso con un colpo di pistola la compagna Silvana Laurent, 63 anni, prima di togliersi la vita con la stessa arma.

I carabinieri della stazione cittadina avevano ricevuto la chiamata dei parenti nelle prime ore della mattinata odierna, spiegando come da alcuni giorni non riuscissero a mettersi in contatto con la coppia. Di qui l'arrivo sul posto di diverse pattuglie e l'avvio delle indagini di rito. La coppia è stata trovata all'interno di un'auto. 

Dentro l'abitazione sono stati trovati trovati alcuni biglietti manoscritti, così come all'interno dell'auto, che lasciano intendere come la donna fosse malata e l'uomo non sopportasse più questa condizione: "Lei ha sofferto molto - c'è scritto - e ora non soffrirà più". Non è chiaro, al momento, se la decisione di farla finita sia stata congiunta o se sia stata una decisione unilaterale del marito.

Sul posto sono anche intervenuti il medico legale dell'Asl To4 e il pm Elena Parato della procura di Ivrea per gli accertamenti del caso. La pistola, da quanto si apprende, era regolarmente detenuta dall'uomo. Secondo il medico legale intervenuto sul posto, il decesso della coppia risalirebbe a tre giorni fa.

Strambino omicidio suicidio via Don Ciocchetto 2-2

aramino-corrado-220118-2

laurent-silvana-220118-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio-suicidio a Strambino: prima uccide la compagna con un colpo di pistola e poi si toglie la vita con la stessa arma

TorinoToday è in caricamento