Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Omicidio di via Ciamarella, fermato il presunto assassino

E' stato fermato dai carabinieri un uomo per l'assassinio del giovane senegalese accoltellato in via Ciamarella: all'origine del delitto sembra esserci una questione di droga

L’attività dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino e della Compagnia Torino Oltre Dora ha permesso, dopo nemmeno un giorno dall’omicidio del senegalese di 16 anni ucciso in via Ciamarella, di poter effettuare un fermo. È stato sottoposto a fermo Fulvio Marcello C., 42 anni, a Val della Torre.

Le indagini hanno permesso di stabilire che lo spacciatore senegalese era salito sull’auto del fermato, un’Opel Astra, per concordare la vendita di alcune dosi di droga. Sembra che Souleymane Adama Coundoul, il pusher, si sia però rifiutato di consegnare la droga all’uomo, in quanto questi aveva un debito per precedenti acquisti di stupefacente. Secondo le ricostruzioni, a quel punto il giovane senegalese è stato accoltellato al cuore ed è poi sceso barcollando dall’auto, accasciandosi dopo pochi metri al suolo.

L’uomo fermato è stato arrestato dopo poc a casa: decisivo per le indagini l’analisi del traffico telefonico del giovane pusher. È stato lo stesso fermato ad aver permesso ai carabinieri di ritrovare il coltello usato per uccidere il pusher.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di via Ciamarella, fermato il presunto assassino

TorinoToday è in caricamento