rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Omicidio Rosboch, trovata nei boschi la pistola di Gabriele Defilippi

E' stato Roberto Obert a indicare dove era stata seppellita. Inviata al Ris di Parma per analisi

E' stata trovata oggi, mercoledì 19 mattina, nel corso di una battuta di ricerca nei boschi del Canavese, la pistola che Gabriele Defilippi avrebbe mostrato a Gloria Rosboch nel 2014, quando la truffò portandole via 187mila euro.

L'arma sarebbe poi stata consegnata al suo amante Roberto Obert dopo l'omicidio dell'insegnante, avvenuto a Castellamonte lo scorso 13 gennaio. Sarebbe stato lui a sbarazzarsene seppellendola nei boschi.

Quella odierna era la terza battuta di ricerca a cui hanno partecipato carabinieri, esercito e polizia penitenziaria con metal-detector, oltre allo stesso Obert che ha dato le indicazioni per ritrovarla dopo essere stato prelevato dal carcere di Verbania, in cui è detenuto.

Oltre ai due amanti è in carcere per l'omicidio anche Caterina Abbattista, madre di Defilippi.

L'arma non è stata usata per compiere il delitto: Gloria Rosboch è infatti morta strangolata.

Ora però verrà mandata al Ris di Parma dove verrà analizzata per capire se sia stata usata in altre occasioni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Rosboch, trovata nei boschi la pistola di Gabriele Defilippi

TorinoToday è in caricamento