Cronaca

Omicidio Rosboch, riprese le ricerche ma della pistola non c'è traccia

Altra mattinata dall'esito negativo per quanto riguarda l'arma nascosta nei boschi da Obert, il quale stavolta non ha preso parte alla perlustrazione

Niente pistola, anche questa volta. Nemmeno un’altra mattinata di ricerche nei boschi è servita a trovare la famosa arma che Roberto Obert avrebbe nascosto su indicazione di Gabriele Defilippi.

Una ricognizione che i carabinieri hanno svolto senza la presenza del 54enne di Forno Canavese – il quale aveva chiesto, tramite il suo legale, di presenziare a un nuovo sopralluogo – ma solo grazie all’ausilio di unità cinofile.

La pistola, usata da Gabriele Defilippi per minacciare il fratello minore, sarebbe poi stata consegnata a Obert affinché la nascondesse in un luogo sicuro, del quale gli inquirenti non sono ancora riusciti a scoprire l’esistenza

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Rosboch, riprese le ricerche ma della pistola non c'è traccia

TorinoToday è in caricamento