menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Rosboch, il fratello di Gabriele racconta le sue verità al giudice

Il figlio di Caterina Abbattista ha riabbracciato la madre, detenuta, e parlato per alcune ore

L'incidente probatorio di questa mattina ha permesso a Caterina Abbattista di poter riabbracciare il suo figlio più piccolo. Il minore, 13 anni, è stato interrogato dal giudice, rivelando particolari che potrebbero essere fondamentali.

"Io quella la faccio sparire": è la frase che una settimana prima dell'omicidio dell'insegnante di Castellamonte, Gloria Rosboch, l'ex allievo Gabriele Defilippi, in carcere per quel delitto, avrebbe ripetuto mentre era seduto sul divano della casa di Gassino Torinese.

Così ha sentenziato il il fratellino al gip del Tribunale di Ivrea Stefania Cugge. Una lunga audizione durata alcune ore nella qualegli inquirenti hanno cercato di ricostruire i giorni antecedenti l'omicidio commesso il 13 gennaio. Secondo indiscrezioni il piccolo avrebbe raccontato di una pistola custodita da Gabriele sotto il cuscino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento