menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Ndrangheta, l'imputato svela al pm: "Ho sepolto tre corpi a Volpiano"

I corpi di Antonio e Antonino Stefanelli e Franco Mancuso sarebbero stati sepolti fuori Torino. Nonostante gli scavi fatti fino ad oggi però non sono stati ritrovati

Sedici anni fa sparirono dalla circolazione Antonio e Antinino Stefanelli e Franco Mancuso. Di nessuno dei tre si è mai trovato il corpo e l'ipotesi dell'omicidio ha preso sempre più corpo, anche se non è mai stato dimostrato. Fino a quando qualche mese fa - ad aprile per la precisione - Rosario Marando, uno degli imputati per alcuni omicidi aggravati dalla finalità mafiosa, svelò la presenza di un cimitero nascosto tra alcuni campi a Volpiano. Lì sarebbero stati sepolti sedici anni fa i corpi di Antonio e Antonino Stefanelli e Franco Mancuso.

Diversi scavi e sopralluoghi non hanno permesso però di trovare quei cadaveri. Ma nell'ultima udienza fatta Rosario Morando ha ribadito che sono proprio lì, dove lui ha indicato. "Dottore, quei tre corpi sono lì perché ce li ho messi io", ha detto al pm Roberto Sparagna.

Secondo Morando in questi mesi si è scavato in una zona in parte errata. "Lui è sicurissimo - ha detto in aula il suo avvocato Wilmer Perga - ed è pronto a tornare sul posto. Teniamo conto che, dal 1997 a oggi, l'area è stata anche alluvionata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento