Cronaca Barriera di Milano / Piazza Giovanni Bottesini

Omicidio di piazza Bottesini, si costituisce il killer

L'assassino, un cittadino italiano di 66 anni, ha deciso di vuotare il sacco presentandosi alla stazione dei carabinieri delle Vallette

Si è costituito il killer di piazza Bottesini. L’uomo, Michele Rignanese di 66 anni, dopo essersi dato alla fuga si è infatti presentato di sua spontanea volontà dai carabinieri della stazione-Vallette.

Un omicidio, quello avvenuto domenica sera, che pare essere nato per futili motivi. La vittima – Claudiu Gheorghe, un cittadino romeno di 30 anni – è stata uccisa con ben 14 coltellate che l’hanno raggiunta all’addome, al petto e alla gola.

Inutili, da parte dei sanitari del 118, i tentativi di rianimare Claudiu, che ha così perso la vita mentre il suo assassino, a circa un’ora dal fatto compiuto, ha deciso di vuotare il sacco raggiungendo la stazione dei militari al civico 1 di via dei Glicini.  

Rignanese, con precedenti di polizia, si è assunto la responsabilità dell’omicidio e ha consegnato l’arma del delitto, un coltello da cucina con lama della lunghezza di 16 cm.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di piazza Bottesini, si costituisce il killer

TorinoToday è in caricamento