Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Caselle Torinese

Omicidio di Caselle, preso il killer del giovane Michael Capello

Alla base dell'omicidio c'è una lite per futili motivi e non per questioni legate alla droga come ipotizzato all'inizio. Ad uccidere il ragazzo è stato un amico romeno

Il puzzle dell'omicidio del giovane Michael Capello è stato finalmente composto. A quasi un mese di distanza dall'accaduti,  l'ultimo interrogatorio ad un amico romeno della vittima ha rivelato l'identità dell'assassino e il movente.

La notte dell'11 dicembre Michael aveva ospitato a casa sua Ciprian P., un ragazzo romeno di 24 anni. Durante la notte, tra l'1 e le 5, l'ospite si era alzato per mangiare del pane, ma il rumore prodotto aveva svegliato Michael che - secondo il racconto dell'amico - avrebbe iniziato a spintonarlo e urlargli contro. E' a quel punto che l'aggressore ha preso in mano un coltello e ha colpito 55 volte il panettiere ventiduenne.

La confessione e l'arresto del killer di Michael Capello, il video

La confessione dell'omicidio per futili motivi è arrivata dopo un lunghissimo interrogatorio, in cui il ragazzo romeno avrebbe detto testualmente: "Ho perso la testa e l'ho pugnalato". Ciprian era finito nei guai per questioni legate alla droga pochi giorni dopo l'omicidio. Insieme all'ex coinquilino di Michael era stato iscritto, quale atto dovuto, nel registro degli indagati.

L'ultima a vedere Michael Capello vivo la sera prima dell'omicidio era stata la fidanzata. La stessa che lo ha trovato senza vita nell'abitazione di Caselle. Quella mattina si trovava insieme al padre della vittima.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Caselle, preso il killer del giovane Michael Capello

TorinoToday è in caricamento