Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Omicidio di Gloria Rosboch: Defilippi fa i nomi dei complici e scoppia in lacrime

Gabriele si è presentato davanti al procuratore capo di Ivrea Giuseppe Ferrando per fornire i dettagli sul delitto di Castellamonte

Alla fine avrebbe deciso di vuotare il sacco, di raccontare al pm tutti i dettagli e i retroscena dell’omicidio di Castellamonte. Dalla truffa orchestrata ai danni di Gloria Rosboch passando per il caso della pistola e il piano dell’assassinio della povera professoressa.

Gabriele Defilippi si è presentato davanti al procuratore capo di Ivrea Giuseppe Ferrando per collaborare, o almeno per cercare di farlo. Il 22enne, assistito dall’avvocato Pierfranco Bertolino, è stato interrogato in primis per quattro ore, dalle 10 del mattino fino alle ore 14. Poi, dopo un’ora di pausa, l’interrogatorio è ricominciato alle 15 ed è proseguito fino alle ore 18.30 quando è stato sospeso per una crisi nervosa.

Gabriele ha fatto diversi nomi. Da quanto emerso sino ad ora, l'ipotesi è che nell’omicidio della professoressa siano coinvolte anche altre persone. Il contenuto dell'audizione, chiesta da Defilippi, è stato secretato. Il giovane tornerà davanti agli inquirenti il prossimo 31 marzo. L'audizione è stata interrotta alle 19 quando Gabriele é scoppiato in lacrime. Non sono invece in programma nuove audizioni per Caterina Abbattista, arrestata per concorso in omicidio e detenuta come il figlio alle Vallette.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Gloria Rosboch: Defilippi fa i nomi dei complici e scoppia in lacrime

TorinoToday è in caricamento