Omicidio-suicidio di Giaveno. Parla la moglie: "Avevamo litigato"

Moglie e marito avevano da poco litigato per l'ennesima volta prima che si consumasse la tragedia. La separazione era alle porte, ma nessuno si sarebbe aspettato quel che è successo

Dopo essere stata due giorni in ospedale, ancora sotto shock, la moglie di Adriano Maero ha confermato il litigio avuto con il marito poco prima che questo uccidesse il figlio e si togliesse la vita. Una tragedia non prevista, nonostante nella famiglia Maero non regnasse la quiete da un po' di tempo, tant'è che moglie e marito avevano deciso di separsi.

Un gesto folle quello di Adriano Maero che ha ucciso il figlio William a martellate e poi si è suicidato con un coltello, dopo essersi anestetizzato. La donna lunedì mattina aveva detto al marito di essere stanca della vita con lui, si era rifiutata di accompagnarlo al mercato dove i due avevano un banco di biancheria intima, ed era uscita sbattendo la porta per recarsi da sua madre. Non si aspettava, ha riferito, che l'uomo scatenasse le sue tensioni contro il figlio che stava dormendo. (Ansa)

Omicidio a Giaveno: uccide il figlio a martellate e poi si toglie la vita

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • L'ex miss Italia e madrina di Torino 2006 investita: necessario intervento al naso

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento