rotate-mobile
Cronaca Aurora / Via Chivasso

Omicidio di via Chivasso, trovata l'arma del delitto

Il ragazzo diciannovenne fermato per l'omicidio di Gheorghe Cimpoesu si è avvalso della facoltà di non rispondere al pm. Domani verrà ascoltato dal gip piemotese. Intanto è stata ritrovato il machete usato per uccidere la vittima

E' stato fermato a due giorni dall'omicidio di Gheorghe Cimpoesu il diciannovenne romeno accusato di omicidio. Ieri sera il ragazzo è stato interrogato dal pm Francesco Saverio Pelosi, ma si è avvalso della facoltà di non rispondere. A parlare ci ha pensato invece il suo avvocato di ufficio Lorenzo Milano, dopo aver incontrato l'assistito David A. "E' tranquillo - ha affermato il legale - anche se molto chiuso in se stesso". Il giovane David A. è accusato di omicidio volontario pluriaggravato. Dopo che ieri sera non ha risposto a nessuna domanda del pubblico ministero, domani potrebbe dire qualcosa al gip Cristiano Trevisan.

Intanto quest'oggi è stata recuperata l'arma del delitto. Si tratta di un machete con un'impugnatura in legno e una lama lunga 61 centimetri. E' stata notata in riva al fiume Dora Riparia da un cittadino che ha immediatamente chiamato le forze dell'ordine.


(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di via Chivasso, trovata l'arma del delitto

TorinoToday è in caricamento