Uccisi a colpi di pistola in Colombia dopo la minaccia al truffatore. Lui condannato a 22 anni

Aveva assoldato due killer per ammazzarli

Claudia Dominguez Zabala e Roberto Gaiottino, uccisi in Colombia nel giugno 2018

Hanno chiesto indietro 45mila euro dopo avere subito una truffa acquistando dei lingotti d'oro poi risultati fasulli, minacciando di denunciare il venditore. Per questo motivo, il 15 giugno 2018 a Pereira, in Colombia, erano stati uccisi a colpi di pistola Roberto Gaiottino, 44enne imprenditore di Barbania, e sua moglie colombiana Claudia Dominguez Zabala, 36 anni (la vicenda). 

Il tribunale del luogo, nella giornata di venerdì 21 febbraio 2020, ha condannato a 22 anni, sette mesi e 15 giorni di reclusione con l'accusa di duplice omicidio aggravato, trasporto illegale di armi da fuoco e frode aggravata Oswaldo Londoño Barahona, commerciante di preziosi e cambia-valuta di Pereira, città di cui era originaria la donna.

Secondo la ricostruzione dei magistrati, la coppia avrebbe voluto avviare una nuova attività investendo i propri capitali nel commercio dell’oro. Il commerciante aveva venduto loro due chili di oro (poi risultato falso) in cambio di 230 milioni di pesetas (62mila euro), di cui 45mila pagati sull'unghia alla consegna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quando si sono accorti del raggiro, i due hanno minacciato di denunciare Londoño Barahona se non avesse restituito i 45mila euro. Lui, a quel punto, ha assoldato dei killer per ucciderli. I due esecutori materiali, anch'essi indagati, andranno a processo il mese prossimo e potrebbero finire in galera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito dalla sua auto dopo avere dimenticato di inserire il freno a mano: è grave

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Cammina sulle auto parcheggiate, poi si lancia su una e le sfonda il parabrezza: arrestato

  • La denuncia: "Aggredito dal vigilante del supermercato perché mi sono abbassato la mascherina"

  • Moto cade in tangenziale: centauro grave in ospedale

  • Offerte di lavoro del gruppo Iren: le posizioni aperte a Torino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento