menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Anthonia Egbuna, Daniele Ughetto Piampaschet e il Po

Anthonia Egbuna, Daniele Ughetto Piampaschet e il Po

Prostituta nigeriana trovata uccisa nel Po, annullata la condanna allo 'scrittore' Ughetto Piampaschet

Per la Cassazione il processo d'appello è da rifare. L'aspirante scrittore era stato condannato a 25 anni e mezzo

Annullata dalla Corte di Cassazione la condanna a 25 anni e mezzo di reclusione inflitta lo scorso anno in appello al giavenese Daniele Ughetto Piampaschet per l'omicidio della prostituta nigeriana 20enne Anthonia Egbuna, sua ex fidanzata, il cui corpo fu trovato nel Po a San Mauro Torinese nel febbraio 2012. 

I giudici hanno disposto l'annullamento con rinvio del dibattimento a un altro collegio giudicante. Le motivazioni verranno rese note tra 90 giorni.

Secondo i riscontri medico-legali, la prostituta e era stata gettata nel fiume circa tre mesi prima, dopo essere stata accoltellata più volte. A incastrare Ughetto Piampaschet, che oggi ha 38 anni, che era stato assolto in primo grado, erano stati, secondo i giudici d'appello, due manoscritti trovati a casa della vittima: "La rosa e il leone" e "Il braccialetto di corallo", in cui lui avrebbe anticipato le modalità del delitto.

 "Sono innocente - aveva detto dopo la condanna a 25 anni e mezzo -. Questa decisione tutela una banda di mafiosi". Ughetto Piampaschet, difeso nel dibattimento dall'avvocato Stefano Tizzani, aveva sempre sostenuto che a uccidere l'ex fidanzata erano state le organizzazioni criminali nigeriane in quanto lei si sarebbe voluta affrancare dal mondo della prostituzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento