menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Santa Rita, luogo dell'assassinio, in una foto di repertorio

Piazza Santa Rita, luogo dell'assassinio, in una foto di repertorio

Omicidio in piazza Santa Rita: padre accoltellato per difendere il figlio

Danilo Arcieri, decoratore di 42 anni, è stato accoltellato ieri sera in piazza Santa Rita: inutile il trasporto al Mauriziano, dove i medici ne hanno constatato il decesso. L'assalitore si è consegnato questa mattina alle forze dell'ordine

Morire in mezzo alla strada, per difendere il proprio figlio: morire accoltellato dopo un litigio, scoppiato in piazza Santa Rita, nel cuore di uno dei quartieri benestanti della città.

Il fatto è accaduto ieri sera, poco prima delle 20.00: protagonisti Danilo Arcieri, 42 anni, e un romeno, L.A., tutti residenti a Santa Rita. I due si conoscevano, forse avevano già litigato altre volte. Ma in questo caso a scatenare il litigio è stato quanto accaduto al figlio di Danilo che, stando a quanto raccontato dal ragazzo ai genitori, era stato protagonista di un diverbio con il conoscente romeno, che lo avrebbe strattonato con forza.

Danilo, un decoratore con qualche precedente penale, avrebbe dunque cercato il romeno fino a trovarlo in piazza Santa Rita: sarebbero volati insulti, minacce; poi, il romeno ha estratto un coltello affondandolo nella parte sinistra dell’addome del rivale. Due coltellate: le condizioni di Danilo sono apparse da subito gravissime; alcuni passanti hanno dato l'allarme, ed è così arrivata l'ambulanza, assieme ai carabinieri. Al Mauriziano, dove l'uomo è stato portato d'urgenza, non hanno però potuto che constatarne il decesso. 

Per tutta la notte è stata caccia all'omicida, che si è consegnato attorno alle 7.00 del mattino alla squadra mobile di via Veglia, non molto lontano dal luogo dell'assassinio. L'uomo avrebbe affermato di essere lui l'assassino, e adesso è sotto interrogatorio della polizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento