Omicidio a Collegno, il padre ai Carabinieri: "Non mi lasciava parlare"

L'omicidio familiare di Collegno è stato un raptus di follia del marito di Vincenzina Scorzo. L'uomo, durante la lite, ha preso un coltello e ha inferto alla moglie undici coltellate all'altezza addominale. Ha poi lui stesso chiamato i Carabinieri motivando il suo gesto con un "non mi lasciava parlare".

Alla scena ha assistito il figlio minore che ha provato a fermare il padre, ma senza riuscirci. Anzi, il 16enne ha rimediato una ferita alla mano, ma quel che è più grave è l'essere rimasto sotto stato di choc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento