menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri sulla scena del delitto

I carabinieri sulla scena del delitto

Cuoco di un agriturismo accoltella il giardiniere, che muore in ospedale

L'uomo è stato fermato

Omicidio nel pomeriggio di oggi, mercoledì 3 luglio 2019, all'agriturismo Ca' Matilde di via Torino 664 (la ex statale 20) a Carmagnola.

Luciano Cavallo, 52 anni, gestore del ristorante interno all'attività (aveva un contratto per due anni di affitto di ramo d'azienda), ha accoltellato, al culmine di una lite, per motivi non ancora accertati, un dipendente, Valter Sansò, di 55 anni che ha provato a fuggire in direzione del Po, inseguito sempre dal gestore, dopodiché è stramazzato al suolo.

Trasportata all'ospedale Cto di Torino in elisoccorso, la vittima è deceduta per le ferite riportate dopo avere subito un profondo fendente all'addome.

L'autore è stato bloccato dai carabinieri di Moncalieri, che hanno anche recuperato l'arma del delitto. Ci sono alcuni testimoni che hanno assistito al delitto.

I due litigavano praticamente ogni giorno. Sansò era un sorvegliato speciale e lavorava lì da pochi giorni dopo essere uscito dal carcere. Abitava a Vinovo e lavorava da due mesi come giardiniere e autista. Aveva precedenti anche per un omicidio volontario commesso nel gennaio del 1994, quando, in seguito ad una vicenda familiare, esplose alcuni colpi di arma da fuoco all’indirizzo di un uomo, uccidendolo. Per questo episodio ha scontato una pena detentiva a 12 anni di carcere. Era uscito di carcere nel luglio del 2007 a seguito dell'applicazione dell’indulto. L'anno dopo era stato arrestato alla stazione ferroviaria di Lecce per avere picchiato, insieme a tre complici, un marocchino con un bastone allo scopo di derubarlo del suo telefono cellulare.

Le indagini sono coordinate dal pm Giorgio Nicola della procura di Asti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento