L'odontotecnico in realtà fa il dentista: scatta il sequestro dello studio

Indagine su abusivismo

immagine di repertorio

Sequestrato a inizio aprile 2019 lo studio di un odontotecnico, che svolgeva abusivamente il lavoro di dentista, in via Roccaforte a Torino.

Il carabinieri del nucleo antisofisticazione e sanità (Nas) di Torino hanno eseguito un decreto (perquisizione e sequestro) emesso dalla procura nell’ambito di un’indagine sull’abusivismo sanitario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le operazioni sono state condotte sia nell’abitazione che nel laboratorio e hanno portato al sequestro di voluminosa documentazione fiscale e sanitaria. Secondo gli investigatori, vi sono prove evidenti dell'esecizio abusivo della professione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

  • Luca Argentero furioso con i settimanali Chi e Oggi: sulle loro pagine le foto della figlia, senza permesso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento