Cronaca Vanchiglia / Via Modena

Occupazione selvaggia di un magazzino in via Modena

I residenti del quartiere, accompagnati dalla consigliera di FdI della circoscrizione Patrizia Alessi, hanno denunciato la presenza dei nomadi in un ex magazzino. Degrado, minacce e schiamazzi le noti dolenti

VANCHIGLIA - Stufi dell’occupazione di una palazzina in via Modena i cittadini si sono recati in procura per avere risposte. Una delegazione ha presentato gli esposti e le proteste raccolte nelle ultime settimane.

Da quando un gruppetto di nomadi avrebbe deciso di prendere possesso di un ex magazzino all’angolo con corso Palermo. Degrado, minacce e schiamazzi le noti dolenti. E con i residenti è scesa in campo anche la consigliera di FdI della circoscrizione Sette Patrizia Alessi. “Ho accompagnato i cittadini per fare con loro il punto della situazione – spiega Alessi -. In Aurora il numero di case occupate sta aumentando a dismisura. Alle forze dell’ordine chiediamo di operare alcuni sgomberi, per il bene delle famiglie del borgo che vivono in un clima davvero esasperato”.

Via Modena sarebbe proprio la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. I residenti, infatti, hanno portato alla luce anche la questione legata agli allacciamenti abusivi e le occupazioni di altri due stabili, quelli di via Mantova e di via Foggia. "Situazioni che ormai ci trasciniamo da troppo tempo – raccontano da via Modena -. Le nostre proteste in circoscrizione Sette e Comune, fino ad oggi, non hanno avuto risposte. Ma così non si può andare avanti. Siamo circondati da illegali e da gente che ha preso in ostaggio un quartiere”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupazione selvaggia di un magazzino in via Modena

TorinoToday è in caricamento