Cronaca Aurora / Via Cuneo, 45

Nuova occupazione anarchica in via Cuneo: "Resistiamo contro gli sfratti"

Un gruppo di ragazzi appartenenti ai centri sociali ha preso possesso da alcune ore di un edificio di proprietà privata in via Cuneo 45.

Ad ogni sgombero un’altra occupazione. Lo avevano promesso in tempi non sospetti e ieri lo hanno ribadito facendo parlare i fatti. A seguito degli sgomberi delle scorse settimane - i bagni pubblici della circoscrizione Cinque di via Roccavione e la palazzina di via Santhià 39 -  gli antagonisti sono tornati ad occupare un altro stabile di proprietà privata, questa volta in via Cuneo 45 a due passi da via Cecchi. Una zona in piena riqualificazione con i lavori del passante ferroviario e i ruderi dell’Astanteria Martini e delle ex officine Grandi Motori.

La palazzina di tre piani è diventata di proprietà dei ragazzi dei centri sociali e di alcune famiglie di sfrattati. Un gruppetto – come accade sempre in questi casi - ha forzato la serratura prima di srotolare da uno dei balconi un nuovo striscione polemico  “Resistiamo in strada agli sfratti, occupiamo insieme le case”. A decine hanno poi presidiato strada e marciapiedi contro le forze dell’ordine e le istituzioni. La notizia del picchetto è stata diffusa anche via web, trasformata in una nuova vittoria. Un terremoto nel cuore della circoscrizione Sette che alcuni residenti manderanno giù mal volentieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova occupazione anarchica in via Cuneo: "Resistiamo contro gli sfratti"

TorinoToday è in caricamento